Come cambieranno le strategie di Digital Marketing nel Web 3.0?

Se vogliamo fare una previsione su come cambierà il marketing sul web nei prossimi anni dobbiamo cercare di capire come cambieranno le interazioni e l'intrattenimento degli utenti.
Il Digital Marketing nel web 3.0 | Come cambieranno le strategie

Indice

L’evoluzione del Web e del Marketing online fino ad oggi

Il passaggio al Web3.0 non avverrà da un giorno all’altro ma sarà graduale e fortemente collegato agli sviluppi della tecnologia blockchain, alla realtà virtuale e all’intelligenza artificiale

Se la blockchain riduce l’accentramento dei dati e garantisce maggiore tutela della privacy, il mondo della realtà virtuale permette un cambiamento nell’interazione tra utenti. Per capire come si può evolvere il Marketing online dobbiamo cercare di prevedere come gli utenti utilizzeranno il web nei prossimi anni e quali saranno le nuove tecnologie che costituiranno le fondamenta tecniche dell’architettura web. 

 
Queste evoluzioni obbligheranno ad un cambiamento nelle strategie di Web Marketing da parte di agenzie web o aziende. 

 
Facciamo un passo indietro, l’Italia si è collegata per la prima volta ad Internet nel 1986, quando un team di ricercatori dell’Università di Pisa si sono connessi con la stazione di Roaring Creek in Pennsylvania. All’inizio, il web consentiva esclusivamente di comunicare tra accademici ma nei successivi 36 anni c’è stata un’evoluzione che ha cambiato radicalmente le abitudini degli individui sull’intero pianeta. 

Il web 1.0 è stato uno strumento per pochi, popolato da siti statici in cui gli utenti ne usufruivano principalmente in modo passivo. 

I progressi nello sviluppo tecnologico hanno portato linee di rete sempre più veloci, processori ultrapotenti, smartphone, visori, applicazioni di grafica 3D e queste sono solo alcune delle novità che sono apparse dal 30 Aprile 1986 ad oggi. 

Poco più di 10 anni fa si è passati ad un nuovo web caratterizzato da piattaforme Social di massa in cui ogni utente poteva generare contenuti con maggiore facilità per poi condividerli con amici e familiari. 

 
Con il  Web 2.0, Facebook, Instagram, Twitter e il motore di ricerca Google sono diventati indispensabili nell’uso comune degli utenti condizionando le strategie di Digital Marketing che oggi dipendono fortemente dai dati che queste piattaforme riescono ad accumulare.  

 
Prima di vedere come cambierà il marketing chiediamoci: Quali sono stati gli elementi che hanno contraddistinto il Digital Marketing nel Web2.0? 

Il Digital Marketing sui Social Network nel Web 2.0

Il 2004 è stato l’anno di inizio dell’era Web 2.0, da quel momento abbiamo assistito alla diffusione di Facebook, di nuovi motori di ricerca come Google e piattaforme come Instagram e Tik Tok.  

 
Le persone hanno iniziato ad utilizzare in massa i Social poiché non serviva più conoscere complessi linguaggi di sviluppo per mostrare i propri contenuti ma chiunque poteva condividere una foto con i propri familiari, pubblicare una canzone o un video. 

 
Oltre alla facilità d’uso, la possibilità di utilizzare in modo gratuito questi canali è stato l’elemento che ha portato più di tutti nuovi utenti e questo è dovuto al modello di Business di questi colossi digitali in cui a pagare sono le aziende che vogliono pubblicizzarsi all’interno della piattaforma. 

 
La mole di dati di queste “piazze virtuali permette agli inserzionisti di segmentare il pubblico in modo molto preciso sulla base di interessi, età o titolo di studio ma questo rende le strategie di marketing dipendenti da queste grandi piattaforme. 

 
La trascuratezza nella conservazione dei dati e il poco interesse mostrato per garantire la privacy degli utenti ha portato le persone ad avere una perdita della fiducia verso queste aziende ma dobbiamo comprendere che le persone si sposteranno su canali alternativi solo se questi consentiranno un’esperienza più facile, più immersiva e più immediata

Le strategie di marketing sul web 2.0 si sono servite anche delle nuove professioni come gli youtuber o gli instagrammer che sono nate e si sono evolute con la diffusione dei principali Social Network. 

 
Oggi però, possiamo percepire dei cambiamenti in grado di spingere i reparti marketing ad interessarsi di nuovi canali o luoghi di interazione e intrattenimento.  

 
A questo punto rispondiamo all’ultima domanda: Come cambierà il digital marketing nel Web 3.0? 

Come cambierà il Digital Marketing nel Web 3.0

Se vogliamo fare una previsione su come cambierà il marketing sul web nei prossimi anni dobbiamo cercare di capire come cambieranno le interazioni e l’intrattenimento nei prossimi anni.  

Dove si concentreranno le persone e spenderanno il loro tempo? 

Dobbiamo immaginarci quali saranno gli sviluppi del metaverso presentato da Mark Zuckerberg e del fenomeno dell’Internet of Things. 

Per intenderci, il capo di Facebook ad Ottobre 2021 ha presentato un progetto molto ambizioso che punta a costruire un universo virtuale in cui gli utenti potranno costruirsi la propria realtà parallela. Tutto il team di Facebook ci crede parecchio, tanto da investire ingenti risorse e optare per un cambio brand da Facebook a Meta.  

Il metaverso consentirà di assistere a eventi live o ad aziende che presentano i loro prodotti durante fiere virtuali mentre l’Internet delle cose (o IoT) connetterà alla rete i principali oggetti di uso comune. Frigoriferi, automobili, macchinari industriali parleranno tra di loro e agevoleranno la vita di un essere umano modificandone le abitudini. 

Già oggi assistiamo a concerti su piattaforme di video game o ad apparecchi come Alexa che stanno gradualmente cambiando i modi di acquisto di alcuni prodotti e tra pochi anni probabilmente ci sembrerà faticoso fare click sullo smartphone poiché basterà urlare: “Alexa, compra il latte!”. 

A costituire le fondamenta tecniche dell’architettura tecnologica del Web3.0 saranno l’intelligenza artificiale e la blockchain, molto probabilmente chi si occupa di pubblicità online dovrà ripensare ai canali in cui intercettare il pubblico di interesse poiché probabilmente non servirà neanche più chiedere ad Alexa di comprare il latte ma sarà l’algoritmo stesso di Amazon ad acquistarlo in automatico visto che conoscerà più di noi i nostri acquisti ricorrenti. 

Non resta da dire che possiamo interrogarci su come cambieranno le abitudini delle persone e di conseguenza il Digital Marketing ma come ha detto Jeff Bezos durante un’intervista ad un evento Amazon nel 2012: “molti mi chiedono cosa cambierà nei prossimi 10 anni ma nessuno mi chiede cosa NON cambierà nei prossimi 10 anni“. 

Si può costruire una strategia di Business” spiega Bezos al suo interlocutore Werner Vogels, “solo intorno alle cose che sono stabili nel tempo“.  

E se, dunque, come ci ha suggerito il fondatore di Amazon, la domanda giusta che dovremmo farci se vogliamo immaginarci le future strategie di Digital Marketing, è: Cosa non cambierà sul Web nei prossimi anni? 

A costituire le fondamenta tecniche dell’architettura tecnologica del Web3.0 saranno l’intelligenza artificiale e la blockchain, molto probabilmente chi si occupa di pubblicità online dovrà ripensare ai canali in cui intercettare il pubblico di interesse poiché probabilmente non servirà neanche più chiedere ad Alexa di comprare il latte ma sarà l’algoritmo stesso di Amazon ad acquistarlo in automatico visto che conoscerà più di noi i nostri acquisti ricorrenti.

Non resta da dire che possiamo interrogarci su come cambieranno le abitudini delle persone e di conseguenza il Digital Marketing ma come ha detto Jeff Bezos durante un’intervista ad un evento Amazon nel 2012: “molti mi chiedono cosa cambierà nei prossimi 10 anni ma nessuno mi chiede cosa NON cambierà nei prossimi 10 anni”.

“Si può costruire una strategia di Business” spiega Bezos al suo interlocutore Werner Vogels, “solo intorno alle cose che sono stabili nel tempo”.

E se, dunque, come ci ha suggerito il fondatore di Amazon, la domanda giusta che dovremmo farci se vogliamo immaginarci le future strategie di Digital Marketing, è: Cosa non cambierà sul Web nei prossimi anni?

Hai un'attività e vuoi sapere qual è la tua maturità digitale?

Il nostro nome è Big Digital e siamo un’agenzia di Digital Marketing a Bologna. Per valutare la maturità digitale di un’azienda abbiamo ideato il digital checkup, un’analisi tecnica che svolgiamo sul tuo sito ed i tuoi canali social per evidenziare lacune e opportunità.

Il nostro checkup è gratuito poiché non ha senso parlare di preventivi, contratti e altre cose impegnative senza conoscersi prima e valutare non solo il punto di partenza ma anche gli obiettivi che sogni di raggiungere. Siamo contro la vendita aggressiva a tutti i costi.

Conosciamoci prima, compila il form qui di seguito così da prenderci un caffè virtuale!

Per scoprire di più puoi visitare il nostro sito bigdigital.it

Caterina Baccigotti

Indice Gli utenti online continuano a crescere  Quanto tempo trascorriamo sui social media – Tik Tok vs Facebook  Le principali ragioni per …

Andrea

Indice: Quando e perché un sito finisce nella seconda pagina di Google Come uscire dalla seconda pagina di Google Quando dobbiamo preoccuparci …

Domenico Mucci

Indice: L’importanza del digital marketing per un’azienda I nuovi canali di marketing per le aziende Marketing e innovazione per le aziende italiane …