Tick, Badge e le altre Spunte di Verifica

Tempo di lettura stimato:4 minuti

Qualche mese fa siamo stati contattati da un’azienda di abbigliamento che ci ha richiesto di seguire i propri canali social Facebook, Twitter e Instagram. Dato che il loro marchio è conosciuto a livello nazionale, abbiamo deciso di proporre anche la verifica dei vari account social.

Dopo aver raccolto le necessarie informazioni dell’azienda per completare le verifiche, abbiamo redatto una lista dei vari passaggi da seguire per svolgere l’attività. Di seguito riassumiamo le varie tappe necessarie ad ottenere le verifiche delle pagine/profili con l’aggiunta del social Pinterest.

 

FACEBOOK (segno di spunta grigio/blu)

Come prima cosa è necessario fare una distinzione fra badge grigio e badge blu:

  • Badge grigio: pagina autentica per l’azienda o l’organizzazione locale;
  • Badge blu: pagina/profilo autentici del personaggio pubblico, dell’azienda media o del marchio in questione.

Per ottenere la verifica della pagina/profilo esistono due opzioni. Pria di procedere è necessario verificare nelle Impostazioni della Pagina che la Categoria sia impostata come Impresa locale per le aziende:

  1. Tramite telefono: accedere alla pagina come amministratore e cliccare su Impostazioni>generali>verifica della pagina>inizia. A questo punto occorre inserire un numero di telefono, presente in un elenco pubblico o in un documento aziendale (informazioni usate solo per la verifica della pagina), lingua e paese. Cliccare Chiamami ora in modo da ricevere via telefono un codice di verifica di quattro cifre da inserire nel relativo campo. Cliccare in seguito Continua;
  2. Tramite invio di documentazione: cliccare Verifica la pagina con i documenti all’interno delle Impostazioni. A questo punto è sufficiente aggiungere l’immagine di un documento ufficiale che riporta il nome e l’indirizzo dell’azienda (licenza aziendale, bolletta telefonica o di altre utenze, dichiarazione dei redditi).

Dopo aver inserito il codice di verifica o aver inviato i documenti, Facebook esaminerà il materiale per confermare la veridicità delle informazioni fornite e controllerà che coincidano con quelle dei registri pubblici. Entro pochi giorni il sistema invierà una notifica o una mail in merito allo stato della verifica e in seguito comparirà il badge grigio a fianco del nome della pagina Facebook.

 

PINTEREST (segno di spunta rossa)

E’ possibile ottenere la spunta rossa di verifica dell’account a destra del nome per brand, celebrità o media. La verifica del profilo e la conferma del sito web sono due operazioni distinte ma entrambe fondamentali per rendere un profilo affidabile. Di seguito la sequenza di operazioni necessarie ad ottenere entrambe:

  • Conferma del sito web tramite file HTML:
  1. Cliccare su Impostazioni nella sezione Profilo;
  2. Cliccare su Verifica del sito web;
  3. Scaricare il file html personalizzato e aggiungerlo nel root del sito;
  4. Cliccare per terminare il processo;
  • Conferma del sito web tramite meta tag:
  1. Cliccare su Impostazioni account;
  2. Cliccare su Conferma sito web;
  3. Copiare il meta tag e aggiungerlo al proprio sito web;
  4. Aggiungere il meta tag nella sezione <head> del file index.html del sito prima della sezione <body>;
  5. Tornare su Pinterest e cliccare su Fine;
  • Verifica dell’account:
  1. Aggiungere il logo o la foto come immagine del profilo;
  2. Assicurarsi di aver confermato il sito web.

 

INSTAGRAM (segno di spunta blu)

Consigliamo all’utente di inserire in calce alla descrizione della propria pagina Instagram il link al proprio sito web o alla propria pagina Facebook: questo espediente, pur non garantendo l’ottenimento del badge di verifica, fornisce maggiore credibilità alla propria pagina e aiuta l’utente ad indentificare potenziali identità derubate. In aggiunta è anche possibile integrare un feed di immagini Instagram sulla pagina ufficiale Facebook o sul sito web della propria azienda.

I requisiti indispensabili per la verifica sono i seguenti, ma non è necessario che siano presenti nello stesso momento:

  • Solida presenza online;
  • Profilo già verificato su altri social;
  • Account Wikipedia;
  • Essere un artista;
  • Essere una figura pubblica (star della TV, politico, …).

La verifica dell’account Instagram è l’unico caso in cui è necessario il supporto di un intermediario che svolga questa attività (nello specifico una web agency): infatti solo alle agenzie è permesso accedere al modulo di richiesta della verifica dell’account. Nel form sono richieste informazioni di base riguardanti l’azienda o il personaggio pubblico che richiede la verifica, ad esempio dati personali o articoli che possano aiutarne la verifica. La verifica dell’account non è in nessun caso legata al numero dei followers.

 

TWITTER (segno di spunta blu)

Il tick o segno di spunta blu su Twitter può non essere richiesto dall’utente (ma da terze persone) se il suo account è uno dei più ricercati come nel caso di personaggi pubblici o grandi brands. Come per Instagram, la popolarità dell’account non dipende dal numero di tweet né dal numero degli abbonati. E’ possibile segnalare un account di un’azienda aggiungendo il sito ufficiale nel proprio profilo e inserendo un link al proprio profilo Twitter nel proprio sito ufficiale.

L’utente può richiedere la certificazione se in possesso delle seguenti informazioni:

  • Foto profilo (400×400 pixel);
  • Foto di copertina (1500×1500 pixel);
  • Indirizzo di mail valido;
  • Numero di telefono;
  • Sito;
  • Bio.

A questo punto i passaggi da seguire sono i seguenti:

  1. Inoltrare la richiesta sul sito, aggiungendo almeno due link di siti di cui Twitter può controllare l’identità, l’autorevolezza e rilevanza nel settore di riferimento del richiedente;
  2. Scrivere una motivazione di richiesta di massimo 500 caratteri;
  3. Attendere la verifica via mail.

Per ottenere più facilmente il tick si consiglia di includere sempre account verificati connessi, link al proprio sito, aggiungere la propria posizione geografica, la propria mansione/lavoro specificando l’area di competenza ed infine utilizzare parole chiave ed un eventuale #.

ATTENZIONE: la certificazione può essere persa se si violano le condizioni d’uso di Twitter o si cambia il nome dell’utente.

 

LAST BUT NOT LEAST

Le verifiche delle pagine o degli account sui vari social non sono acquistabili direttamente in nessun modo.